Numeri & Fatti

CHI?

  • Si stima che in Svizzera siano almeno 80.000 le persone affette da idrosadenite suppurativa (HS - Hidradenitis Suppurativa). Purtroppo sono stime per difetto. Il numero di casi non segnalati è probabilmente molto più alto. Nella linea guida per il trattamento della HS, la Società di Dermatologia Tedesca evidenzia ampie differenze tra gli studi effettuati. A seconda dello studio, la popolazione affetta da idrosadenite suppurativa varia dallo 0,4% al 4%.  Nel caso peggiore, in Svizzera sarebbero colpite 300.000 persone. Il numero di soggetti ai quali è stata effettivamente diagnosticata la HS è di gran lunga inferiore a questa stima.
  • Molti pazienti sono restii a parlare della loro malattia, altri non vanno dal medico o ci vanno dopo molto tempo. 
  • L'idrosadenite suppurativa può insorgere a qualsiasi età. In genere i primi sintomi compaiono più di frequente nei giovani, a circa 20 anni. Con l'aumentare dell'età, ossia a partire dai 50 anni, la probabilità di ammalarsi di IS diminuisce. 
  • Le donne sono colpite con una frequenza leggermente maggiore degli uomini.

CHE COSA?

  • I punti infiammati sono tipicamente la regione ascellare e inguinale.
  • L'idrosadenite suppurativa è detta anche acne inversa. È una malattia (della pelle) infiammatoria cronica, che spesso compare nella regione ascellare e inguinale. La HS non è solo una malattia della pelle, ma interessa tutto l'organismo. Normalmente si manifesta con un'infiammazione della pelle e lesioni, fistole, noduli o ascessi.

DOVE?

  • L'idrosadenite suppurativa causa tipicamente alterazioni cutanee nelle vicinanze di determinate ghiandole sudoripare (nel linguaggio medico dette "ghiandole apocrine" o anche ghiandole odoripare) e nei punti del corpo in cui vi è sfregamento della cute. 
  • Oltre ai cavi ascellari, la regione inguinale e genitale, possono quindi essere interessati dalla malattia anche le natiche, la zona sotto il seno e i lati interni delle cosce. In genere le alterazioni cutanee infiammate sono molto fastidiose e causano dolore anche acuto. 

PERCHÉ?

  • Anche se le cause precise dell'idrosadenite suppurativa non sono ancora chiare, i risultati della ricerca portano a concludere che siano coinvolte alterazioni strutturali della radice pilifera e una disfunzione del sistema immunitario della cute.
  • Altri studi attuali mostrano che i sintomi della malattia sulla cute si presentano maggiormente quando le radici pilifere sono bloccate e le ghiandole sudoripare circostanti infiammate.
  • In caso di occlusione di una radice pilifera, la regione può gonfiarsi e o aprirsi, o formare un foruncolo e infiammarsi fortemente.
  • È stata osservata anche una notevole predisposizione ereditaria. Questo significa che il rischio di sviluppare la malattia è più elevato se un familiare soffre già di idrosadenite suppurativa.

QUANDO CI SI DEVE RIVOLGERE A UN DERMATOLOGO? 

  • Quando Lei (o un Suo familiare) nota la presenza di noduli ricorrenti o dolorosi nella regione ascellare o inguinale, è il momento di consultare un dermatologo. Queste alterazioni devono essere sempre chiarite sul piano medico per poter formulare una diagnosi corretta ed assicurare una cura adeguata.

Newsletter sull'idrosadenite suppurativa

Si registri e riceverà informazioni aggiornate sul tema idrosadenite suppurativa.

Si rivolga al Suo dermatologo

Se pensa di poter essere ammalato di idrosadenite suppurativa, prenda appuntamento con un dermatologo specialista affinché valuti i Suoi sintomi. Inoltre, potrà eseguire qui un breve autotest che La aiuterà nel colloquio con il medico a far sì che i possibili sintomi di idrosadenite suppurativa siano rapidamente individuati.